RECENSIONI

trofeo


Da molti anni l'orchestra Franco Paradise è regolarmente recensita dalle maggiori testate giornalistiche, e le loro apparizioni sui principali canali televisivi nazionali sono diventati una piacevole consuetudine. I 'mass media' non hanno mancato di elogiare Franco e Claudia. Su questa pagina potrete leggere la rassegna stampa che raccoglierà un'ampia scelta di articoli e flyers che coprono tutto l'arco della loro carriera.


Paradise e Raganella, le vedette
Saranno Franco Paradise & Claudia Raganella, spalleggiati dai nuovi, ottimi acquisti marco Campagnoli (voce-tastiere) e Angelo Degli Esposti (batteria-percussioni) gli ospiti d'onore della 46° edizione della 'Sagra della sfrappola' in programma domani a Riola (Vergato-Grizzana Morandi) per iniziativa della Pro Loco. Oltretutto per Franco Paradise (al secolo Sisto Vannini) il concerto di domani alle 18 avrà un significato del tutto particolare; Franco nacque infatti a Riola e qui risiedette fino a 20 anni quando aveva già cominciato ad imporsi come musicista e cantante. Poi sono arrivati i grandi successi a livello nazionale e infatti l'appuntamento di Riola apre la stagione delle esibizioni nelle discoteche e piazze di tutta Italia. Franco, Claudia, Marco e Angelo presenteranno al pubblico i rituali 'amarcord' degli anni '60-'70 insieme con il rilancio, con brani scritti dallo stesso Paradise, del rock; in giugno uscirà il cd numero 19 con una cover e i brani inediti. Il successo di pubblico è assicurato per questo quartetto che si esibirà domani nella piazza Aalvar di Riola. Il programma prevede alle 9,30, dopo l'apertura di numerose mostre tra le quali quella collettiva di Mario Ambrosini, la disputa del 'Trofeo Angelo Malpassi' di mountain-bike; alle 10,30 concerto del corpo bandistico 'Giuseppe Verdi' e alle 14,30 il via alle manifestazioni in attesa dell'arrivo dal Castello della Rochetta del conte e della contessa di Sfrappola (i coniugi Luigi e Luisa Bettocchi) a capo del corteo storico. Alle 15, dopo l'intrattenimento di Sandro Riccioni, l'esibizione del corpo di danza classica e moderna di Porretta, la performance del gruppo sbandieratori 'Sant'Anna Fratres' di Lucca, il duello fra i sette rioni e poi il clou; in scena Paradise e il suo quartetto che trascineranno, come al solito, il pubblico fino a quando inizierà, verso le 22, il tradizionale spettacolo pirotecnico.
(g. cal.)

da Bologna Montagna,
il Resto del Carlino
Venerdì 29 aprile 2005

CLAUDIA & FRANCO: LP
Sette note in Paradise
Dopo sette cassette, imperdibili scrigni del meglio della musica leggera italiana degli utlimi trent'anni, Franco Paradise e Claudia Raganella approdano al vinile: sarà a giorni nei negozi un doppio album contenente il meglio del meglio della nostra musica leggera accanto anche a composizioni originali del duo più applaudito delle notti danzerecce. In effetti il "fenomeno Franco Paradise" è divenuto, negli ultimi anni, sempre più eclatante. Erano in diverse migliaia, qualche sera fa alla Festa Provinciale dell'Unità per ballare i suoi Hully gully, e dovunque si esibisca, per questo duo il pienone (e la felicità dei gestori) è assicurato. Si pensava che la moda del revival avesse, come tutte le mode, breve durata, giusto il tempo di un lento "sulla mattonella" invece nelle mani e nella voce di Franco Paradise e Claudia Raganella questa moda è diventata una realtà cui soprattutto i giovanissimi non sanno più rinunciare. E non solo a Bologna.
"Effettivamente" - spiegano i due - "questo non è certo un fenomeno solo emiliano, visto come vanno le cose anche ben fuori dalla regione, ma quello che ci piace di più è vedere fianco a fianco bambini, ragazzi adulti ed anziani, cosa che non succede con nessun' altro tipo di proposta musicale; e tutti si divertono e ballano, anche quelli che non lo facevano da anni, questa musica è di un'allegria contagiosa, impossibile resistergli".
Ma se è vero che i vecchi sixtie's funzionano a meraviglia, è anche vero che non tutti colori i quali ne hanno fatto la loro bandiera godono dello stesso successo: Franco e Claudia hanno un modo tutto loro di fare spettacolo.
"Intanto una funzione determinante ce l'ha il terzo membro del gruppo, Silvano Silvi, che con i suoi dischi scalda l'ambiente: quando saliamo in pedana noi la gente è già "pronta" e questo è fondamentale. Poi noi usiamo e cantiamo dal vivo e soprattutto non facciamo mai lo stesso programma, il fatto che tutta l'orchestra sia costituita dalle mie tastiere mi permette di variare continuamente la successione ininterrotta dei brani proposti, adattando la scaletta alle esigenze del pubblico, se vedo che un pezzo, quella sera non funziona ci metto un attimo ad iniziarne un'altro".
Ci si chiede come faccia Claudia ad accordare sempre perfettamente la sua voce all'estro del momento di Paradise... "Beh, è semplice" risponde lei "le canzoni le conosco tutte, e riesco a capire dalle prime note cosa vuole suonare lui". Beh, non è poi così semplice, ma la cosa visti i risultati, evidentemente funziona. E ora questo disco...". "Ce lo chiedevano da tanto, soprattutto le radio e i dj's. Poi il fatto che esca per una grossa casa discografica fa si che la distribuzione sia ovviamente più capillare delle cassette".
Sarà il boom dell'autunno, questo disco? Per i tantissimi amanti del genere c'è da scommetterci, gli stessi che già lunedì 24 (e poi tutti i lunedì successivi) affolleranno il Living per la prima uscita stagionale di Silvano, Franco e Claudia.
(Lucio Mazzi)

da Bologna agenda,
il Resto del Carlino


Vidiciatico diventerà un Paradise con la musica di Franco e Claudia
E rieccoli, Franco Paradise e Claudia Raganella (nella foto), dopo due anni di sospensione del tradizionale appuntamento ferragostano di beneficenza. Si esibiranno mercoledì sera in piazza a Vidiciatico a favore degli anziani ospiti della locale "Fondazione Santa Clelia Barbieri". Dalle 21 in avanti, Franco e Claudia daranno spettacolo alla loro maniera: oltre a presentare le canzoni applaudite da gente di ogni età, coinvolgeranno com'è loro abitudine gli spettatori, facendo ballare e cantare in stile karaoke. Il concerto durerà almeno tre ore ma se la piazza sarà calda al punto giusto si andrà avanti per un bel pezzo. Per il collaudato duo, impegnato in questi giorni soprattutto sulla riviera romagnola, il concerto di beneficenza sarà l'occasione per presentare il nuovo CD; porta il numero 18, si intitola "Paradise on the road". Contiene alcuni brani inediti e un'insieme delle canzoni più significative degli anni '60. Ma in cantiere c'è già il 19° CD. Sarà dedicato al rock and roll per soddisfare le esigenze di coloro che vissero quell'epoca e dei giovanissimi che si sono avvicinati successivamente al genere. Ma il repertorio del celebrato duo non conosce confini "A Claudia chiedono molto le interpretazioni di Gianna Nannini - spiega Paradise - . Per quanto mi riguarda avendo la voce roca, mi vengono richiesti i brani di soul, di Otis Redding e del soul italiano di Pappalardo e Leali. Ma il mio idolo - confessa Paradise - resta sempre Gianni Morandi. Mi piace moltissimo anche Celentano: molto bello l'ultimo brano arrangiato per lui da Fio Zanotti. E poi mi resta un sogno nel cassetto: ricostruire ogni tanto la band con cui cominciai diversi decenni orsono, naturalmente senza perdere la voce straordinaria di Claudia".
(Giacomo Calistri)

da Bologna Montagna,
il Resto del Carlino
Domenica 15 agosto 1999

Il Paradise è in diretta
Si esibiranno anche Franco Paradise e Claudia Raganella (nella foto) nella trasmissione televisiva in programma su Rai 2 "Vita in diretta", in programma alle 15,30 di oggi dalla piazza di Monghidoro. Franco e Claudia costituiranno in pratica la colonna sonora del programma che Gianfranco Agus dedicherà naturalmente a Gianni Morandi. Attraverso vari interventi, si parlerà del suo paese nativo, della sua recente partecipazione alla maratona di New York e si darà il via ad una corsa podistica lungo il circuito cittadino. Al termine del collegamento sarà distribuita una torta gigante agli intervenuti.

da Bologna agenda,
il Resto del Carlino
Venerdì 11 dicembre 1998

Flyer
Il Baccara a Lugo, un locale che ha visto la presenza dei nostri allietare gli intervenuti perdiverse stagioni.